Home Home Servizi telefonici non richiesti, ora può disattivarli l’Agcm

Servizi telefonici non richiesti, ora può disattivarli l’Agcm

7
0

La pratica di attivare ai consumatori servizi telefonici non richiesti

Una delle cose più sgradite per i consumatori nei rapporti con le compagnie telefoniche, è l’attribuzione di servizi non richiesti da parte dei gestori. Il comportamento degli operatori, in alcuni casi è davvero subdolo, e anche il consumatore più attento può essere vittima di pratiche commerciali scorrete, ove non controlli frequentemente la propria fattura con l’indicazione dei relativi costi addebitati.

Il nuovo potere attribuito all’Agcm

Disattivazione immediata dei servizi non richiesti

A tal proposito è stata approvata una norma all’interno del decreto rilancio che modifica l’art 27 del codice del consumo. La nuova norma consenta all’Agcm ( Antitrust) di poter imporre in via cautelare alle compagnie telefoniche la cessazione immediata di servizi attivati senza aver ottenuto il consenso dell’utente pena in caso di inottemperanza  una sanzione amministrativa fino a 5 miliorni di euro. Grazie a questa previsione, il consumatore potrà avere una tutela più efficace nei confronti del proprio gestore, perchè non dovrà attendere l’accertamento della pratica scorretta da parte degli organi competenti, Corecom, Agcom o giudice ordinario. Potrà essere la stessa Agcm a far interrompere l’erogazione del servizio, e potrà farlo immediatamente, in questo modo il consumatore potrà essere messo in condizione di non subire più danni dalla condotta scorretta, ed eventualmente intentare un’azione risarcitoria per i danni subiti prima dell’emanazione del provvedimento dell’Antitrust. Con l’approvazione di questa nuova norma per il consumatore che subisce l’attivazione di un servizio che non ha mai richiesto, è sempre consigliabile segnalare il fatto all’Agcm, in modo che essa possa prendere i provvedimenti più opportuni. E’evidente che l’eventuale provvedimento dell’Antitrust, faciliterà il consumatore sulla richiesta di restituzione o di risarcimento danno che egli volesse effettuare nei confronti del proprio gestore telefonico.

Avv. Italo Carbone

Facebook Comments