Home Home Reddito di cittadinanza: dal 6 Marzo si parte

Reddito di cittadinanza: dal 6 Marzo si parte

56
0

 

 

Dal 6 Marzo di possono inoltrare le domande: sul portale, ai Caf, tramite le Poste

L’Inps verificherà i requisiti delle domande

Dal 6 Marzo 2019 i potenziali beneficiari del reddito di cittadinanza potranno presentare la domanda. Potranno farlo on line sull’apposito portale dedicato, (www.redditodicittadinanza.gov.it) ma attraverso lo Spid, oppure tramite i patronati ( Caf) o le Poste. Le informazioni contenute nella domanda saranno comunicate all’Inps entro dieci giorni lavorativi dalla richiesta, l’Inps provvederà alla verifica dei requisiti entro cinque giorni. Il sussidio sarà erogato dal 1 Aprile 2019. Vista la platea dei potenziali beneficiari è abbastanza plausibile che ci sarà qualche ritardo nell’erogazione soprattutto agli inizi. E’ prevedibile che dal 6 Marzo le domande saranno migliaia e sarà molto difficile che l’Inps riesca a rispettare i tempi previsti.

Il problema della privacy è superabile ancora problemi invece per l’assunzione dei navigator

Manca accordo con le Regioni

Il problema del controllo delle spese dei percettori dei reddito e il conflitto con le norme sulla privacy pare possa essere risolto verificando solo gli importi spesi e non le causali. In questo modo non si è a conoscenza delle abitudini o dei gusti dei cittadini senza avere ottenuto il loro consenso. Ed era soprattutto questo l’aspetto che premeva tutelare l’Autorità Garante per la privacy. Ad ogni modo la modalità dei controlli sulle spese sarà concertata anche con l’aiuto del garante.  Resta ancora irrisolta la questione dell’assunzione dei Navigator. ossia dipendenti con contratto di lavoro parasbuordinato che avranno il compito di aiutare i percipienti il reddito di cittadinanza a trovare lavoro. Essi dovranno essere assunti da Anpal Servizi ( dovrebbero essere 6000) previo un accordo con le Regioni. Tale accordo ancora non è stato posto in essere.

Facebook Comments