Home Home L’annullamento del matrimonio in caso di figli e i costi effettivi della...

L’annullamento del matrimonio in caso di figli e i costi effettivi della procedura

50
0

L’annullamento del matrimonio davanti al tribunale ordinario della Santa Sede

Il rapporto con il matrimonio civile

Il matrimonio, come è noto ha sia un valore civilistico che un valore religioso. Durante la cerimonia religiosa vengono letti gli articoli del codice civile relativi agli obblighi dei coniugi. Tuttavia è possibile attraverso un procedimento giudiziario davanti al Tribunale ordinario della Santa Sede, la Sacra Rota, organo giudicante del Vaticano, ottenere l’annullamento del matrimonio ove esso sia oggetto di vizi. Una volta ottenuto l’annullamento religioso, sarà possibile ottenere l’annullamento in sede civile attraverso il procedimento di delibazione della sentenza. L’annullamento in sede religiosa determina che il matrimonio è come non si fosse mai celebrato, a differenza del divorzio in sede civile che fa cessare soltanto gli effetti civilistici del vincolo matrimoniale. Per la Chiesa com’ è noto il matrimonio è indissolubile, dunque in assenza di annullamento il matrimonio religioso dura per tutta la vita dei coniugi.

E’possibile ottenere l’annullamento del matrimonio anche in presenza di figli

Il venir meno del vincolo matrimoniale non esenta i genitori dagli obblighi di assistenza materiale e morale della prole

In molti pensano che non è possibile ottenere l’annullamento del matrimonio se da esso sono nati dei figli, in realtà non è affatto così. Tale errato pensiero nasce dalla confusione di vari istituti quello del mantenimento del coniuge, della casa familiare e dell’assistenza della prole. Il fatto che il matrimonio venga annullato, non vuol dire che i coniugi smettono di essere genitori, essi lo rimangono sia biologicamente che davanti alla legge. Di conseguenza essi rimangono obbligati nei confronti dei figli a tutti i doveri di assistenza materiale e morale in proporzione delle loro capacità reddituali. Ciò che viene a cessare  infatti è esclusivamente il vincolo matrimoniale, pertanto non sarà possibile riconoscere l’assegno di mantenimento al coniuge e neanche gli alimenti. Tuttavia sarà necessario regolare i rapporti dei genitori rispetto alla vita dei minori con riferimento alla loro residenza, all’educazione, alla scuola, e al loro sostegno economico. Tutte queste problematiche permangono anche in caso di annullamento del matrimonio ma ciò non vuol dire quest’ultimo non abbia effetti o non si possibile richiederlo. L’annullamento del matrimonio fa cessare gli obblighi di mantenimento tra i coniugi i quali non possono più sussistere dopo il giudizio di delibazione della sentenza ecclesiastica in sede civile. 

Non è vero che chiedere l’annullamento del matrimonio ha costi proibitivi

Per chiedere l’annullamento del matrimonio davanti alla Sacra Rota è necessario rivolgersi ad un avvocato Rotale, ossia un avvocato che abbia la particolare abilitazione per poter patrocinare davanti alle autorità giudiziarie ecclesiastiche. Tuttavia non molti sanno esiste anche per questi procedimenti una sorta di gratuito patrocinio, ossia un avvocato pagato dalla Chiesa per tutelare coloro che non possono permettersi di pagare un avvocato per chiedere l’annullamento del matrimonio. Per ciò che invece concerne le tariffe degli avvocati rotali, questi ultimi non si possono discostare dalla tariffe massime previste dalla Conferenza episcopale italiane nel suo regolamento. La tariffa massima è di € 2995 cui bisogna aggiungere il pagamento di Iva (22%) e cassa forense (4 %) ragion per cui la tariffa massima che un avvocato può richiedere per un procedimento di annullamento di un matrimonio è di circa €3600, cifra a cui è necessario aggiungere l’importo della tassa di € 525 da pagare alla Sacra Rota. Da quest’ultima si è esenti se si dimostra di non avere una dichiarazione dei redditi tale da non poterla pagare.  Di fronte a a richieste esorbitanti presentate dai professionisti è sempre possibile segnalare il fatto alle autorità ecclesiastiche e rifiutarsi di pagare quanto richiesto, facendo riferimento al tariffario previsto.

Presupposti per richiedere l’annullamento davanti alla Sacra Rota

Anche nell’ordinamento religioso sono state introdotte ipotesi di velocizzazione della procedura

L’annullamento religioso del matrimoni presuppone una serie di vizi che devono essere accertati durante il procedimento teso ad ottenere la nullità. A differenza dell’istituto civilistico il matrimonio religioso potrà essere annullato anche in relazione all’accertamento di vizi di volontà legati alla volontà in senso religioso. Determinati vizi potranno infatti soltanto essere fatti valere in sede religiosa a nulla rilevando dal punto di vista civilistico che di fatto si basa su una volontà di carattere negoziale e che non può tenere conto della fede e del matrimonio inteso come sacramento. Il matrimonio religioso può essere annullato: per vizi di consenso, per scambi di persona, per impotenza sessuale o a generare ” occultata”, per mancata consumazione, per violenza fisica esercitata da uno dei coniugi sull’altro, in caso di mancato perseguimento di una delle finalità essenziali del matrimonio religioso, fedeltà, procreazione, indissolubilità del matrimonio. Ultimamente l’annullamento in sede religiosa è stato modificato introducendo anche per questo procedimento ipotesi di celerità come accaduto col divorzio breve nel settore civilistico. Tali ipotesi sono la mancanza di fede di uno o entrambi i coniugi, la brevità della convivenza coniugale, l’aborto procurato, l’ostinata permanenza in una relazione extraconiugale, l’occultamento della sterilità o l’occultamento di figli nati da una precedente relazione o di una carcerazione. Si ribadisce che una volta ottenuto l’annullamento del matrimonio in sede religioso, esso si potrà ottenere anche in sede civilistica attraverso il giudizio di delibazione della sentenza ecclesiastica, ossia il riconoscimento della sentenza ottenuta davanti alla Sacra Rota da parte dell’autorità giudiziaria ordinaria.

Avv. Tamara Liguori

Facebook Comments