Home Home Dopo la disdetta del contratto il vecchio modem va pagato?

Dopo la disdetta del contratto il vecchio modem va pagato?

218
0

Il pagamento del modem dopo la disdetta del contratto

La restituzione del modem o il pagamento del medesimo in caso di disdetta del contratto è un qualcosa che fa lamentare tutti i consumatori italiani quando decidono di cambiare gestore telefonico. In realtà la situazione è abbastanza semplice. Quando sottoscriviamo un contratto di telefonia fissa con internet incluso la compagnia ci fornisce il modem per il quale ci chiede se vogliamo pagarlo a rate oppure immediatamente. Se decidiamo di pagarlo a rate e disdiciamo il contratto prima di averlo pagato per intero, la compagnia ci chiede il pagamento delle rate che mancano per l’acquisto del modem. Se invece lo abbiamo già pagato per intero allora non dobbiamo restituire nulla alla compagnia telefonica, nè pagare alcunchè. Il paradosso è che quando cambiamo gestore quello stesso modem non è più utilizzabile con la nuova compagnia la quale ce ne fornirà un altro.

La pronuncia dell’ Agcom sul modem “libero”

Da Gennaio 2019 le compagnie non possono richiedere il pagamento del modem se il consumatore lo restituisce

Da Gennaio 2019 tuttavia come ha sancito l’Agcom vige il cosiddetto diritto al modem libero, gli utenti hanno cioè diritto di scegliersi il modem che preferiscono e non quello imposto dalle singole compagnie telefoniche. Ciò vuol dire che chi cambia gestore può restituire il modem senza dovere continuare a pagarlo anche se non l’ha pagato per intero. Ciò perchè le compagnie telefoniche devono rispettare la pronuncia Agcom sul diritto al modem libero, di conseguenza devono consentire al consumatore di poter restituire il modem per dargli la possibilità di scegliersi il modem. Allo stato attuale bisogna rilevare che le compagnie non stanno rispettando la pronuncia dell’ Agcom, anzi hanno adito la giustizia amministrativa per provare ad impugnare la decisione dell’ Autority per le comunicazioni.

Cosa deve fare il consumatore

Da Gennaio 2019 si ha diritto alla restituzione senza dover pagare nulla

E’evidente che se abbiamo disdetto il contratto prima di Gennaio 2019, dovremmo essere obbligati a pagare il modem alla compagnia telefonica, a meno che si ripete non l’abbiamo già pagato per intero al momento della sottoscrizione del contratto, oppure la durata del nostro contratto è tale che con le singole rate abbiamo pagato l’intero costo del modem. Se invece il contratto viene disdetto dopo Gennaio 2019 possiamo restituire il modem alla compagnia telefonica senza dover pagare nulla. In caso la compagnia dovesse insistere per il pagamento o addirittura nei casi di domiciliazione bancaria della bolletta provveda ad accreditarsi il danaro per il modem, possiamo adire il Corecom della nostra regione e chiedere l’applicazione della normativa sul modem libero, in questo modo otterremmo la restituzione di quanto ingiustamente sottrattoci.

 

Facebook Comments