Home Codice della strada Consigli utili per i consumatori nei contratti Sky

Consigli utili per i consumatori nei contratti Sky

70
0

 

Quest’anno le maggiori contestazioni hanno riguardato le fatture a 28 giorni e la riduzione del pacchetto calcio per l’ingresso nel mercato di Dazn

Sky è la tv a pagamento più diffusa in Italia. Nonostante l’azienda televisiva sia molto trasparente nel divulgare le condizioni di contratto cui sottopone i suoi clienti, in tanti continuano a scriverci per avere consulenze, per sapere come comportarsi in determinate situazioni. Quest’anno ci sono stati due problemi che hanno determinato i dubbi dei consumatori: le bollette a 28 giorni e l’avvento di Dazn, nuova pay tv fruibile in streaming. Nel primo caso è intervenuto il legislatore mettendo il veto alle fatture a 28 giorni che altro non erano che un aumento delle tariffe di sky come degli operatori telefonici, aumento che poi comunque è stato confermato, sebbene la scadenza della fattura è tornata ad essere mensile. Nel secondo caso l’avvento di Dazn, ha costretto Sky a dare la possibilità a chi volesse farlo di recedere dal contratto anticipatamente, sebbene per un periodo di trenta giorni, perchè il consumatore non aveva più tutto il pacchetto della serie A ma solo il 70%. Il fatto era di dominio pubblico, tuttavia chi aveva sottoscritto l’abbonamento l’anno scorso con promozione di 24 mesi era stato penalizzato da questo evento, di conseguenza si è ritenuto opportuno concedere a chi volesse recedere dal contratto di poterlo fare liberamente.

Ecco una serie di regole concrete da tenere sempre presenti

Ad ogni modo questo anno ci ha fatto comprendere che molti principi base dei contratto con Sky non sono bene conosciuti dai consumatori.

  1. la durata del contratto di sky è annuale ed esso si rinnova tacitamente, se volete disdire dovete farlo entro trenta giorni dalla scadenza. Se avete stipulato il contratto il 1 Agosto 2019 e volete disdirlo a scadenza naturale dovrete farlo entro il 1 Luglio 2019, altrimenti il vostro contratto si rinnoverà.
  2. conservate sempre una copia del contratto, quando aderite a promozioni chiedete una copia cartacea della vostra opzione, anche se lo avete deciso via telefono.
  3. se volete disdire un singolo pacchetto sky potreste pagere 11,53 euro e la disdetta vale dal mese successivo a quando lo richiedete, se per esempio disdite il pacchetto calcio nel mese di giugno, la disattivazione andrà in vigore dal 1 Agosto successivo
  4. Tutte le informazioni sul contratto sky sono reperibili suille condizioni generali di contratto e sulla carta di servizi che l’azienda mette a disposizione sul proprio sito internet
  5. Se recedi dal contratto sky, dopo aver ottenuto la chiusura dovrai restituire il decoder, il telecomando sky e la digital key allo Sky service più vicino.
  6. Se recedi dal contratto mentre prima della scadenza di una promozione cui hai aderito devi fare attenzione perchè Sky ti richiederà indietro tutti gli sconti di cui hai usufruito. In realtà però tale prassi è stata considerata non corretta da una delibera Agcom del 2018 la n 487, la quale ha affermato che l’operatore non può pretendere più di quanto avrebbe ottenuto se la promozione fosse terminata, che è cosa ben diversa dal richiedere gli sconti già usufruiti indietro. L’Agcom ha dichiarato che bisogna sempre considerare il valore del contratto. Per esempio chi recede a due mesi dalla scadenza di una promozione non può essere tenuto a restituire gli sconti ottenuti per tutto il periodo precedente, ma dovrà pagare soltanto i due mesi successivi ossia il valore atteso ( costo implicito) da parte dell’Azienda dal proseguimento della promozione. Tale delibera è stata tuttavia impugnata davanti al Tar del Lazio e le aziende ( anche quelle telefoniche) tendono a far valere la regola di richiedere la restituzione degli sconti, di conseguenza bisogna stare attenti specie se si è deciso di recedere in prossimità della scadenza della promozione.
Facebook Comments