Home Home Bonus per antiabbandono per i seggiolini: PRONTI VIA!!!!!

Bonus per antiabbandono per i seggiolini: PRONTI VIA!!!!!

106
0

 

I consumatori possono accedere al bonus attraverso lo Spid collegandosi al sito www.bonusseggiolino.it

30 euro di bonus per i dispositivi anti abbandono per i seggiolini auto per i bambini ffno a 4 anni

Da ieri 21 Febbraio 2020 i consumatori accedendo al sito www.bonusseggiolino.it potranno richiedere il bonus di 30 euro per acquistare i seggiolini auto con dispositivi elettronici antiabbandono per bambini. Il sistema è molto semplice vi si accede entrando nel sito predetto inserendo il proprio SPID, ( sistema pubblico di identità), chi non è dotato di Spid può richiederlo gratuitamente ai siti abilitanti ( aruba, infocert, poste, tim). Attraverso lo Spid si richiede il bonus ed esso potrà essere speso negli esercizi commerciali che si sono registrati. Sul sito si troverà l’elenco di tutti gli esercizi commerciali convenzionati sia fisici, che on line. Di conseguenza se non si dovesse trovare un esercizio commerciale nei pressi della propria abitazione si potrà effettuare l’acquisto on line ed usufruire del bonus. Il 20 Febbraio potevano registrarsi gli esercenti, e visto l’alto numero di richieste la piattaforma si è bloccata più volte. E’possibile richiedere un bonus per ogni bambino fino a 4 anni non compiuti. I fondi saranno disponibili fino ad esaurimento, la cifra stanziata è di circa 20 milioni di Euro. Ciò significa che chi lo richiede prima avrà più possibilità di ottenerlo. Chi richiede il bonus deve spenderlo entro trenta giorni dalla richiesta altrimenti il bonus viene annullato. In tal caso è possibile richiederlo nuovamente ma sempre che i fondi non siano esauriti.

Il bonus antiabbandono per i seggiolini perchè fu stanziato

Il Parlamento decise di approvare questa misura al fine di evitare che l’obbligo dei dispositivi anti abbandono previsto dal codice della strada pesasse interamente sul bilancio delle famiglie. Del resto che la misura dovesse essere resa obbligatoria nel codice della strada era dimostrato da una serie di episodi nei quali i genitori avevano dimenticato nella propria auto i propri piccoli, senza essersi resi conto di averlo fatto. Dunque contestualmente alla modifica del codice della strada si decise di stanziare il bonus per andare incontro alle esigenze delle famiglie.

Avv. Italo Carbone

Facebook Comments