Home Home ATTENZIONE ALLE OFFERTE SULLA FIBRA OTTICA

ATTENZIONE ALLE OFFERTE SULLA FIBRA OTTICA

65
0

fibra

La velocità della connessione attraverso l’utilizzo della fibra ottica sta diventando oggetto di una vera bagarre commerciale tra gli operatori di telefonia. Le offerte si moltiplicano, tuttavia spesso i consumatori non sono ben informati sulle caratteristiche tecniche della connessione tramite fibra. La prima cosa da fare quando si ha intenzione di aderire ad un’offerta sulla fibra ottica è quella di verificare la copertura della propria città di residenza. Non tutte le città sono coperte e non tutti i luoghi hanno la stessa efficacia di copertura. E’ bene inoltre che il consumatore conosca la differenza tra connessione con fibra FTTH ( fiber to the home) E FTTC o FTTS ( fiber to the cabinet O to the street). La prima è quella migliore perchè fa in modo che la connessione arriva direttamente nelle singole case, nelle seconde invece la connessione arriva dalle cabine in strada del Vostro operatore. Nel primo caso dunque raggiungeremo performance di velocità di connessione certamente migliori rispetto al secondo. La maggior parte delle offerte sono in FTTC o FTTS, anche se sta aumentando il numero di connessioni con FTTH. Quest’ultima viene pubblicizzata dagli operatori con nomi commerciali per dare l’idea della velocità massima di connessione. E’ molto importante porre attenzione alla velocità di connessione che si intende raggiungere attraverso l’adozione della fibra ottica. Spesso le offerte pubblicitarie delle compagnie dichiarano di poter raggiungere una velocità di connessione fino ad un certo limite, tuttavia non è assolutamente certo che tutti coloro che adoperano la fibra ottica possano raggiungere quel limite. Bisogna sempre verificare nel concreto a che velocità di connessione arriva nella zona la connessione tramite fibra. Ciò ci sarà utile per capire il servizio che stiamo ricevendo e se vale la pena adoperarlo. Sono frequenti i casi nei quali i consumatori che hanno aderito ad un’offerta fibra si sono trovati ad ottenere un servizio non all’altezza delle aspettative in quanto non avevano verificato le caratteristiche della propria zona di residenza. Noi consigliamo sempre di verificare la velocità della connessione sia prima che dopo l’adesione alla nuova offerta, in questo modo il consumatore in caso di prestazione inferiore alle attese avrà comunque il tempo di recedere dal contratto avvalendosi del diritto di recesso regolato dal codice del consumo esercitabile entro quindici giorni dalla stipula del nuovo contratto. Purtroppo la comunicazione pubblicitaria nazionale spesso trae in inganno il consumatore che attratto dalle alte velocità di connessione reclamizzate tende a non informarsi della propria situazione territoriale. Anche l’Agcom è intervenuta sul punto invitando le compagnie telefoniche a maggiore chiarezza nelle proprie offerte pubblicitarie. 

Facebook Comments